Chi Siamo

 

sono LUCIANO FRAVOLINI, nato a Roma l'8 Dicembre 1951, proprio qui:


Credo che l'uomo non abbia risposte in merito al mistero della vita e della morte.

Per questo guardo con sospetto le persone che dichiarano di possedere la chiave di tutto, o che si convincono di averla. Piuttosto, dovremmo fare tutti un passo indietro; una seria riflessione sui nostri limiti, che ci allontani dalla smania di onnipotenza che oggi colora l'idea del vivere.

E' così, infatti, che deformiamo le nostre vite: costruendo una idea del nostro essere molto lontana da ciò che siamo veramente. Siamo mortali, irrimediabilmente, perciò fragili e impauriti. Lasciamo tracce di noi, anche rilevanti, persino sulla Luna, ma se continueremo a rispondere alle nostre paure con l'arroganza, avremo pena su pena.

Ho vissuto la follia ideologica, la frizzante eccitazione del 1968. Ho gridato slogan, ho marciato. Ero convinto che occorresse buttar giù tutto per potere costruire un mondo migliore ( il vizio della palingenesi ). Non ho mai danneggiato nulla, ma ho avuto voglia di farlo.

Allora, semplicemente, non comprendevo perché non conoscevo l'importanza e lo spessore del pensiero occidentale, figlio diretto del monachesimo di S Benedetto ( ora et labora), monachesimo che ha contribuito a costruire l'Europa.

L'Europa in cui ci riconoscevamo, prima che la deriva scientista - relativista - multi culturale e multi etnica, che oggi sembra tutto divorare, rendesse - di fatto - improponibile il ricordo ed il recupero delle nostre meravigliose origini: una sorta di scomunica si è abbattuta su di noi, e sembra quasi piacere questo divieto della memoria, questo divieto al buon senso !

Non conoscevo, non conoscevo affatto, il valore dell'idea Cristiana perché ero pieno di risentimento verso la Chiesa. Quella di Bonifacio VIII e la Vendita delle Indulgenze ... "quando cade il soldin nella cassetta sale in cielo l'anima benedetta !". Allora confondevo la chiesa con la CHIESA ( come dice Vittorio Messori ) e non mi avvicinavo alle Scritture perché non ne conoscevo il profondo contenuto antropologico.

Io ero convinto di non averne bisogno, ero profondamente convinto - da falsi maestri e da false culture - che l'unica cosa necessaria per vivere, per vivere bene, fosse una piena libertà ( ma badate, non quella sana, bensì quella che dice che ciascuno può fare qualunque cosa ! ).

( leggete René Girard - Delle cose nascoste sin dalla fondazione del mondo - Adelphi ). 

Così, come tanti altri della mia generazione, ho vissuto e lavorato maturando ripensamenti e scarti ( che meraviglia il revisionismo ! ). Si è evoluto il mio rapporto con il lavoro ed ho lentamente cominciato a distinguere cosa era meglio, cosa più utile, cosa avesse senso. Ho prima elaborato, quindi compreso la differenza tra lavoro e stipendio. Mi sono scontrato - per questo - con mentalità utilitaristiche, conservatrici di privilegi, profondamente radicate nel sindacato, che detestavano chiunque osasse immaginare novità.

Ho visto i miei colleghi rifugiarsi nel tempo libero, tutti. Infarciti di pigrizia e di una insoddisfazione senza eguali. Stendardi issati al vento: tutto cambi perché nulla cambi. Poi vederli anche in carriera, promossi, mantenere la medesima pigrizia esistenziale: la vera vita è fuori, qui c'è solo uno stipendio interessante ... oppure inchiodati al loro grado e alle loro stanche, rituali lamentele. Ma tutti, tutti egualmente frustrati ed immobili, senza un minimo lampo di vitalità. Figli di un tempo passato - che ancor oggi si cerca di mantenere in vita col ricordo - e mai davvero rinnegato, dove l'idea fondante è un capriccio, perché tutto deve essere garantito, giammai meritato o conquistato ( solidarietà per legge, così la chiamava Sergio Ricossa ). Altrimenti si va tutti in piazza, e se qualcuno rovescia auto e sfascia vetrine sbaglia, certamente, però bisogna pur capirli. Si trova sempre un però, si trova sempre un motivo, una qualche giustificazione ... 

Così è accaduto che ci sia stato un però di troppo, per me.

Giorno dopo giorno, cominciai a percepire come irrimediabile il mio distacco da quel mondo, perché il bisogno non può condurti a non vivere, non può imprigionarti in un lavoro da pupazzo ( magari ben pagato, come dicevano i "promossi stanchi" ma pur sempre un pupazzo ). In questo clima ho maturato la decisione più forte, durissima anche per la mia famiglia: le dimissioni dalla banca ( senza pensione ) nell'Ottobre del 2000.

Sono approdato quindi all'Albo CONSOB subito, al primo esame. Non ho mai smesso di credere che sarei riuscito a trovare la mia strada: non dovevo accettare altre mediazioni, ero già espatriato, ero già profugo ! Mai più pupazzo. Ora potevo fare ciò che andava fatto, secondo il mio giudizio: le cose per bene !

Ed ancora oggi pago un prezzo duro da digerire, sapete. Voglio confessarlo pubblicamente, perché sia chiaro a tutti che vivere certamente consuma e fa venire i brividi, ma se non vivi per paura di bruciarti ... be' ... è come se non fossi mai nato !

A cosa mi riferisco quando parlo di prezzo ?

A tante cose, dal sacrificio economico immediato ( che fu forte ) alla necessità di riprendere a studiare come un matto, poi anche a questioni personali, di cui spesso nessuno parla ma val certo la pena di condividere. Penso al fatto che ancora oggi mio padre ( circa 90 anni ) mi dice di non credere alla mia versione dei fatti, perché a suo avviso un Direttore di Banca, per il prestigio e lo stipendio che gli vengono riconosciuti, non può dimettersi a meno che ... ( dice sempre lui ) sia costretto a farlo perché ha combinato qualche guaio di cui non vuole parlare ... ( siamo ad Ottobre 2015 mentre inserisco questo doloroso aggiornamento ).

Non è così, ovviamente, ma sapete quante persone amiche ( della mia generazione, badate ! ) si sono stupite e non hanno compreso affatto la mia scelta, dichiarandosi incredule, quasi scandalizzate ?

Anche alcuni di loro mi hanno sussurrato frasi del tipo:

suvvia, dimmi la verità, sei rimasto coinvolto in qualche fatto spiacevole e la banca ti ha costretto a dare le dimissioni ...sai, è difficile da digerire questa notizia, perché se eri stufo potevi metterti in malattia, oppure buttarti nel sindacato o meglio ancora potevi farti mettere sotto part-time e goderti tanto tempo libero ... perché mai dimettersi e rinunciare a tutto questo, cosa c'è sotto ?

Quasi nessuno ha compreso che io non volevo smettere di lavorare, volevo soltanto smettere di lavorare male e certamente volevo smettere di dover ubbidire a strutture burocratiche e fasulle, dove l'unico obiettivo è adeguarsi alle Circolari (!) visto che il più delle volte servono a far sopravvivere Carrozzone e Grana dei Capi. Senza alcuna vera attenzione a ciò si fa per i clienti.

Capite di cosa parliamo, quando diciamo che occorre un grande cambiamento nel nostro Paese ? Dobbiamo rimuovere un mare di macerie culturali dalla nostra educazione, prima di poter affrontare il libero mercato ed approdare ad una sana cultura del merito. Allora si, saremo pronti per sfide d'ogni tipo. Allora si, saremo in grado di competere e vincere ogni tipo di ... sfiga ( come dicono al nord ! ).

E' questa la chiave di lettura del mio sito:  fare cose semplici, ma farle per bene. 

Raccontare la verità, quella che conosco, per quel che ho visto e fatto in questi 42 anni di lavoro nel mondo banco-finanziario. Non ho lezioni da dare. Racconto esperienze e porto sulla mia persona le cicatrici dei fatti che racconto. Non sono un accademico. Verità sugli investimenti, dunque, sulle banche, sui mercati, sui promotori, sulle reti, sugli analisti, sulle società di rating, sulle persone che investono. Su me stesso.

Metto in pratica il meglio della mia esperienza per costruire utili antropologici e protezione sui patrimoni dei miei clienti: rendimenti antropologici significa che sono rendimenti legati all'evoluzione dell'uomo, quindi veramente SICURI perché non garantiti dalla firma di qualche Ente che domani potrebbe sparire ( non dimenticate Lehman Brothers e tutto il resto ! ... ). 

La magia è che non ci sono trucchi

Per questo propongo una parola d'ordine diretta e pratica

dalla finanza etica alla finanza sincera

PERCHE' 

UNA PERSONA ETICA NON E' NECESSARIAMENTE SINCERA

MA UNA PERSONA SINCERA E' SEMPRE ETICA ... NON TI PRENDE MAI IN GIRO !!

Il mondo migliore lo costruisci oggi, ecco, non pensare che qualcuno te lo offra in regalo, domani.

 

 CURRICULUM VITAE 

Luciano Fravolini - Roma 8/12/1951 - Via Giorgio Pallavicino, 30 00149 Roma - Tel e Fax +39/06/64691999

mobile +39/338/1430630 - Codice Consob 228515 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Albo Regione Lazio n. 7646

 

Linea del tempo Esperienze professionali Corsi & Specializzazioni     
Luglio 1972  Diplomato Ragioniere 54/60 ITCS Michelangiolo, oggi  Leonardo da Vinci   
Gennaio 1973  Allievo Ufficiale presso la scuola AA MM Firenze   
Aprile 1973  Nomina a S Ten cpl AArs  
Maggio 1973  Corso di specializzazione presso la scuola MSA di Macerta  
Giugno 1973  Aeroporto Militare di Amendola - vc Magazzino MSA  
Aprile 1974  Congedato - iscritto nella Riserva    
Mag - Giu 1974  Gestione contabilità aziende - Studio rag Giulio Culasso  
Giugno 1974  Assunto dal Banco di Napoli Roma - Imp I - Cassiere   Quadratura di cassa, tecniche di ricerca  delle differenze, contabili e reali 
1974 - 1981  Sportelli Cassa della Sede - Agenzie - Nucleo manovra  La Stanza di Compensazione:  funzionamento e procedure, rapporti tra  Banche nello scambio assegni
1982  Promosso vice Capo Ufficio   
1982 - 1986  Sport Cambio - Copertura Agenzie - P Nota - OVA    
Maggio 1986  Assegnato all'Ufficio Titoli  
1986 - 1989  Sportello Titoli - sottoscrizioni BOT CCT BTP PCT - Stacco  cedole - M Titoli - Gest Depositi e Garantiti - Gest scritture  titoli e c/c per conto SOFIBAN sui Fondi Comuni MF RF  Corso di specializzazione di 3 settimane  per titolari Borsino col Prof Amedeo  Giurazza - agente di cambio - Tecniche  di investimento PIC e PAC - presso la  Scuola Aziendale del Banco - Napoli
Luglio 1989  Promosso capo Ufficio - vincitore concorso interno, Ufficio  Titoli/Opzioni: Aumenti di capitale, gestione diritti, Obbl  Conv e Warrants, consulenza sulle Opzioni ai depositanti  Scuola Aziendale del Banco - Napoli -  Stock Picking - Asset  Allocation - Dollar  Cost Averaging
Maggio 1992  Sede Roma Ufficio Fidi   Corso professionale presso la Centrale  dei Bilanci di Torino - 2 settimane Full  Immersion: La Finanza  Aziendale ed il  Bilancio CEE - Analisi di Bilancio e  Analisi del Merito Creditizio
Giugno 1992  Uff Fidi Incagli - Gestione pratiche e scadenze   Scuola Aziendale del banco - Napoli -  Gestione contabile e giuridica di Incagli  e Sofferenze - Fravolini crea un  software per la Gestione degli incagli poi  distribuito a tutti gli Uffici Fidi di Roma
Ottobre 1994  Segreteria AAGG Incagli - Gestione transazioni e recuperi  
Aprile 1995  Vice capo del nascente Ufficio Sofferenze - gestione  pratiche -  transazioni - recuperi - incarichi ad avvocati -  procedure  concorsuali - rapporto con la DG -  Stima delle  quote di irrecuperabilità - Mod B Perdite e Svalutazioni   Scuola Aziendale del Banco - Napoli -  Decreto Ingiuntivo e Procedure  Esecutive - Precetto e Pignoramento -  verifica e controllo della attività degli  avvocati e delle loro fatture
Aprile 1997  Promosso Q Direttivo II liv - Nominato Capo della  Segreteria AAGG in sostituzione del Funzionario esodato  per ristrutturare Ufficio ed i carichi di lavoro   
Ottobre 1998  Segr AAGG sistemata - nominato Direttore Ag 26 Roma  
Aprile 1999  Il Banco di Napoli incappa nelle sanzioni per aiuti di Stato e  deve cedere molti sportelli tra cui la Ag 26 di Roma -  Fravolini decide di non esercitare l'opzione di permanenza  con il B di Napoli non avendo ricevuto garanzie  circa la sua  permanenza nella piazza di Roma. Segue l'agenzia e  passa con la acquirente BPCI, pari  grado ed anzianità,  come responsabile sviluppo della nuova agenzia BPCI  Corsi e Stage a Milano, di nuovo su  Bilancio e merito Creditizio, Finanza  Aziendale Scuola Banca Lombarda e  Piemontese
1999 - 2000  Lancio di On Banca - Fravolini è tra i primi collocatori dei  conti on line a livello nazionale - BPCI lascia sfumare la  possibile fusione con BPN ( dopo pochi anni sarà  incorporata da BPB, come BPU ) Fravolini non intravede  opportunità di sviluppo nella nuova realtà, non c'è aria  nuova rispetto al vecchio Banco di Napoli ...   Gestione del conto on line, approccio  commerciale e suggerimenti operativi  per privati ed imprese
Ottobre 2000  Dimissioni da BPCI ( senza pensione )  

Ott 2000 - Apr 2003

 Banca Mediolanum  Superato al primo tentativo l'Esame di  Stato - Tecniche di approccio - il  concetto di consulenza, analizzare le  esigenze e le motivazioni. Gestione della  platea, tecniche di comunicazione
Aprile 2003  Banca Mediolanum non è esattamente una Banca ma un  Club di venditori - Dimissioni - si va con Banca Lombarda  2003/2008 Cicli di Conferenze e Road  Show - Studi sistematici sui mercati  attraverso testi specialistici: analisi  fondamentale, approccio alla analisi di  scenario, l'effetto delle variabili,  l'evoluzione demografica, percezione e  vera natura  del rischio. Approccio  umanistico alla  finanza. La Psicologia  Economica  (behavioral finance)
Novembre 2005  Pubblicazione dei siti www.risparmiosicuro.com e  www.mutuosicuro.com, inizia l'elaborazione di una visione  nuova ed alternativa  
Giu - Lug 2009  Con il patrocinio dei Comuni di Genzano prima e Nettuno  poi, Fravolini organizza due Conferenze sulla Consulenza di  Qualità  ISO 22222-08. Seguono interviste e contatti con  circa 30 neo-diplomati e laureati.   
Ott - Nov 2010  Fravolini teorizza la Antropologia del Rendimento ® e  realizza il sito www.progettophenice.it - conferenze ai  colleghi - nel frattempo rinominata B Lombarda in UBI  
Aprile 2013  Banca Lombarda è diventata nel frattempo UBI BPI ma ha  chiuso nel 2011 la metà degli sportelli su Roma: problemi  con i clienti per bancomat e accesso ai servizi di sportello. Il  progetto insomma UBI non decolla e dopo 10 anni di fedeltà  e pazienza Fravolini  decide di  lasciare, anche per il vasto  scontento nel frattempo cresciuto tra i clienti: approda  in  ****** ed apre un ufficio personale in zona Villa Bonelli  -  Portuense. Conferenze e Fattorie Finanziarie.  ****** BANK è riferimento Europeo nei  vari settori di operatività on line come  nella struttura dei costi: conto corrente -  trading - investimenti - servizi diversi -  analisi - progetto.

 In ****** Fravolini trova una ampia  compatibilità per inserire il suo  Progettophenice nella nuova veste  operativa. Rivede e definisce nel  dettaglio i Format ed inizia nell'autunno  2013 una serie di FATTORIE  FINANZIARIE sul Mondo Nuovo.

Ripetute Conferenze presso l'American Palace in Roma, Church Palace, sul tema caldo dei  nuovi rischi e dei nuovi approcci per  evitarli: CACS e BAIL-IN ed obbligazioni  Bancarie ...

Gennaio 2016  Mentre prosegue la gestione del Blog su Advisor  Professional on line, inizia una nuova collaborazione  con  la  rivista INVESTORS', pubblicazione bimestrale: una piccola  agorà della finanza dove i temi antropologici di Fravolini si  inseriscono perfettamente. Viene invitato come relatore ai  Road  Show che l'editore organizza per presentare la rivista  ( Rimini - Padova - Milano, da Giugno a Novembre 2016 ). Interventi su INVESTORS' dal gennaio 2016:

1/2016 = cosa vuol dire investire

2/2016 = il paradosso di Achille

3/2016 = dove investire ... Ockham

4/2016 = genesi e mimesi

5/2016 = prezzo, valore, rischio, perdita

6/2016 = investire con chi

1/2017 = il mercato vince sempre

2/2017 = quando c'è intenzione

INFORMAZIONI PERSONALI

VIAGGI ED ESPERIENZE

1979 Roma - Debutta con Grazia Maria Scuccimarra al Folk Studio come cantautore

1980-84 Roma - Collabora con G A Purpi, scrive musiche per teatro ( laboratorio di F Costantini )

1981 Malta - Fa parte della Delegazione Itliana al Festival della Canzone Maltese

1982 Israele - Vive a Tel Aviv per un mese in casa di amici

1983/84 Roma - Marsiglia frequenta ripetutamente il Sud della Francia

1983/86 Roma - Acquista e gestisce in società il Billie Holiday Jazz Club in Trastevere

1994 Roma - Vince Io Cantautore organizzato da Stefano Rubino al Teatro Tenda

1995 Torino  - Terzo classificato al Meglio Solo, presso il Teatro Colosseo - Torino

1996 Torino - Quarto classificato al Meglio Solo, presso il Teatro Colosseo - Torino

92/2010 Roma - Serate in locali, feste di piazza, lavori teatrali-musicali con G A Purpi

2010/2016 - Concerti di beneficenza: Parrocchie, Monasteri, Carcere di Terni e Feste di Piazza

LINGUE

INGLESE - Scolastico, con discreta pronuncia

FRANCESE - Ben parlato e scritto

ATTITUDINI

Organizzazione e ristrutturazione di unità produttive

Uso dei software più diffusi (excel-word-power point) e Joomla - capacità di realizzazione di conferenze tematiche, uso di una didattica semplice ed intuitiva, consolidata capacità di parlare in pubblico

Ottima capacità di navigare in internet

Ama la Cultura Occidentale e le sue origini, interesse verso quella Ebraico-Cristiana e verso l'esperienza monastica

TEMPO LIBERO Pallavolo (quando la schiena lo consentiva) - Bicicletta - Marcia - Chitarra e tastiera elettronica - Canto e Composizione (iscritto alla SIAE dal 1979 ) - Storia del Monachesimo - Storia del Cristianesimo - Teologia - Politica - Antropologia Economia e Finanziaria

   

        

 

 

Ora possiamo iniziare il viaggio. Primo approfondimento: MENU' - LA CRISI SUB PRIME

 

 

 

 

 

CONTATORE VISITE

00165482

ON LINE

Abbiamo 40 visitatori e nessun utente online

Copyright © 2016. All Rights Reserved.