Come si investe

RISPARMIARE, QUINDI INVESTIRE

Il risparmio è una azione programmata della volontà che, attraverso la leva del sacrificio, sottrae ai consumi immediati parte delle risorse disponibili, per accantonarle. Ciò al fine di costituire scorte in previsione di utilizzi dilazionati nel tempo, oppure per destinare le risorse accantonate alla copertura di eventi imprevedibili.

Questa azione programmata genera nei protagonisti del risparmio flussi emotivi contraddittori, per l'effetto combinato di più elementi ( esamineremo più avanti, in dettaglio, tali combinazioni ). Tutto questo determina nelle persone una diffusa e profonda incertezza: ansia.

Nulla può risolvere questo stato d'animo quanto una paziente e precisa opera di informazione. Ma non scoraggiatevi, paziente non sta per opera lunga e faticosa ma è indicativo solo di un sano prurito intellettuale: infatti, chi non ha voglia di capire non cerca nemmeno di farlo e si rifugia dietro difficoltà - poco reali - che servono soltanto a costruire alibi. Ma chi ha davvero intenzione di comprendere non può fallire, troverà le risposte che cerca.

La finanza e l'economia sono materie dal tratto umanistico, intuitive e logiche, semplici da spiegare e facili da comprendere. Ci assomigliano, perché ci rappresentano. Diciamo subito -però - che la finanza non esiste per se stessa, essendo una materia accessoria ( come si dice in diritto ): deriva la sua esistenza dal fatto economico sovrastante, senza il quale non avrebbe posto nel mondo ( come l'ipoteca col mutuo ).

Investire senza esporsi a rischi reali, ottenere un profitto serio e duraturo, utilizzare le risorse investite ed i guadagni in modo flessibile, sono tutte cose possibili, non solo. Sono cose possibili SEMPRE, già realizzate, operative per molte famiglie. Anche questo sarà oggetto di esposizione ( ovviamente anonima ).

Avete nel menù un elenco dei vari approfondimenti che affrontano il delicato tema di investire. A prima vista può generare una idea di fatica capire come, quando, con chi, in che modo ... Ma credete, l'unica fatica da fare è quella di prestare ascolto, per bene, e fare un piccolo sforzo mentale, che poi non è nemmeno un grande sforzo. Diciamo che bisogna evitare quella frase sibillina che l'insegnante riferiva: è intelligente ma si applica poco, potrebbe dare di più ... 

Di fronte a spiegazioni semplici e sincere ( noi le chiamiamo antropologiche ) non c'è nulla di complicato. Capire non è privilegio di pochi e non c'è nulla di astruso in queste materie. Economia e Finanza possono apparire difficili da comprendere, dunque riservate agli esperti, ma solo perché c'è il vizio di parlarne utilizzando termini complicati. In tal modo molti possono barare a piacimento.

E' invece spesso faticoso e complicato, questo si, ottenere dalle persone ascolto ed attenzione. Stracciate il pregiudizio, senza l'aggiunta del vostro impegno non c'è modo di uscire dai luoghi comuni, dalle riserve mentali, dal ghetto del NON SO-NON CAPISCO, e da quel faccia lei che è la morte di ogni consapevolezza. E' faticoso e complicato anche perché troppi, da troppo tempo, usano affidarsi ad altri, individuati come esperti, in modo sistematico. Quelle volte che tentano di capire in proprio, disabituati ed impreparati alle verifiche, si affidano a preconcetti, racconti fantasiosi, abitudine. Insomma, luoghi comuni e tanta pigrizia.

In mezzo a questo mare opaco vivono comodamente, anzi prosperano, gli scaltri e i furbacchioni.

Leggere e capire, in fondo, è facile come votare ... solo che quando investite non potete tapparvi il naso !

 

MENU' COME SI INVESTE: APPROCCIO E BASI - VERITA' SUL RISCHIO - TALAMO E CORTECCIA -

CONTESTO E STRUMENTI 1 - CONTESTO E STRUMENTI 2 -

ANTROPOLOGIA DEL RENDIMENTO ®: ECONOMIA UMANISTICA - DANNI DELL'ADULTERIO - IL NUOVO METODO

I MOTIVI DI UNA SCELTA: L'UOMO

 

 

NON SONO SOLTANTO SOLDI, E' IL VOSTRO FUTURO

 

    

 

 

CONTATORE VISITE

00165501

ON LINE

Abbiamo 59 visitatori e nessun utente online

Copyright © 2016. All Rights Reserved.