Segnali dalla Cina

 

In piena operazione di recupero ( è di pochi giorni fa l'ultimo accordo UE - speriamo - sul salvataggio della Grecia ) appaiono all'orizzonte candori ed approcci di un nuovo, possibile rimescolamento, che appare a pensar bene inevitabile. Questa volta non c'entrano bolle speculative o finanza perversa, questa volta è in gioco il meccanismo più elementare e potente dell'uomo: l'uomo di fronte al desiderio di autonomia.


Parliamo della Cina e del suo  miracolo.

Controllato e diretto, sinora, dalle Autorità Centrali, il miracolo cinese si imbatte nel rischio di una deriva senza fine, ora che nelle persone si insinua la percezione del volere e dello scegliere, come evento addirittura possibile: insomma, puoi decidere tu ed ottenere ciò che desideri !

Uomini e Donne di quel Paese stanno infatti vivendo una stagione di confronto con il resto del mondo, impossibile da filtrare o limitare quando un Regime accetta l'idea di benessere individuale: potete arricchirvi, datevi da fare. Da questa esperienza sta germogliando il seme di una consapevolezza nuova. Leggete l'articolo qui sotto, contiene i segni di questo primo fermento ...

Non è poco e non è tanto. E' solo il segno del tempo che scava nella coscienza della gente: nessun governo può dire alle persone "arricchirsi è consentito" e poi credere che questo non cambi la loro testa. L'orologio è partito, e prima o poi qualcuno chiederà anche di votare ... votare ?

Sì, in Cina !

 

 

 

 

 

CONTATORE VISITE

00165499

ON LINE

Abbiamo 57 visitatori e nessun utente online

Copyright © 2016. All Rights Reserved.