Storia

Perché mai da più di nove anni siamo impantanati in una crisi tanto persistente e profonda ? Una crisi i cui danni, a livello mondiale, sono stati stimati superiori a quelli provocati dalla seconda guerra mondiale ?

In una situazione di questo tipo è corretto affermare che non si può risolvere alcunché, se prima non riusciamo a capire DOVE abbiamo sbagliato. Se calzi delle scarpe strette non potrai camminare a lungo: dovrai fermarti, prima o poi, e cambiare scarpe, non smettere di camminare.

INTRODUZIONE

2008: grandi banche fallite e crollo dei mercati  -  2009/2010: poca ripresa, mentre altre banche vacillano

2011: crisi dell'Euro, Grecia in default, l'Italia vacilla, debiti sovrani fuori controllo, gli USA perdono la tripla A

CHE  DISASTRO

Vi condurremo ad indagare, perché la realtà non è dominata da mani oscure, questa idea di torbidi speculatori nascosti nell'ombra è un luogo comune da abbandonare in fretta, come un bimbo abbandona la paura dell'orco, crescendo. Sono i pigri a rendere possibili abusi ed arroganza, quelli che si accontentano delle notizie del TG, quelli che non dedicano tempo ad approfondire: i disastri finanziari si costruiscono a norma di legge.

Resta ancora oggi la nuda cronaca: chi ha pagato il conto, chi pagherà ? Monta la voglia di capire: era possibile evitarlo, come è accaduto, cosa ? Si sta facendo ciò che occorre per evitare il bis tra qualche anno, e cosa si dovrebbe fare ? Dove si è rotto il giocattolo, non sarà mica difettoso all'origine ? Dicono che gli investimenti potrebbero diventare carta straccia, è veramente possibile ?

OCCORRE INDAGARE E CURIOSARE, PORSI DOMANDE

NON LIMITATEVI AD ASCOLTARE SOLO LE SPIEGAZIONI UFFICIALI

Progetto Phenice ® propone analisi, nozioni di base, informazioni, dati storici e statistiche fondamentali, elementi di riflessione che aiutino le persone a non cadere nei trabocchetti della finanza, a non restare incantati dalle lusinghe di un bravo venditore o di un simpatico banchiere. Per gestire risparmi, programmare una pensione integrativa o finanziare un progetto aziendale occorre saper valutare, ma per farlo occorre conoscere il campo di battaglia, non solo dotarsi di munizioni. Ma fatto questo dovete anche imparare che occorre ubbidire, al buon senso ed alla strategia: quindi metodo e disciplina.

INVESTIRE è di per sé un'attività emotivamente complicata, conflittuale ( vedi APPROCCIO e BASI ). Figuriamoci se possiamo affidarci al primo che capita ( banca o promotore che sia ) senza avere una autonoma, chiara idea di come funzionano i meccanismi della finanza e del mercato.

Il rischio - quello vero - sta nella paura di fare, che è figlia dell'ignoranza, essa induce le persone ad esporsi a rischi elevati, nel tentativo di evitarli ! Fanno riflettere, per questo, le dichiarazioni della dott.ssa Anna Maria Tarantola, vice DG di Bankitalia, e del dott. Marcello Messori, recente Presidente di Assogestioni:

 

 

Ed allora, a proposito della famigerata Crisi Subprime, ripescando tra ciò che è noto ma poco diffuso, proporremo una escursione essenziale su chi è stato, cosa ha fatto, come, di quali norme si è servito, quali e quanti alleati ha avuto, ed ancora: può farlo di nuovo ? Infine, affrontare la questione più importante, la più ardita:

Investire, guadagnare, non rischiare: questi tre riferimenti sono alternativi tra loro ( cioè se ottieni uno non puoi avere anche l'altro ) ... oppure possono coesistere ?

Progetto Phenice ® non propone crociate contro le banche o contro il sistema, lo abbiamo già chiarito. Le nostre banche sono importanti e vanno difese. Dobbiamo anzi qui ricordare a quali e quante vicissitudini sono esposte, una su tutti: avete idea quanti anni occorrono in italia per completare una esecuzione immobiliare ? Bisogna aiutarle ad essere migliori, le nostre Banche, certamente. Hanno quindi bisogno di confrontarsi con clienti informati, innanzi tutto, clienti consapevoli e non disorientati o impauriti, ignari. Consapevoli anche dei propri diritti, preparati, magari smaliziati, certamente attenti. Che leggano più spesso i quotidiani, trovando pagine economiche vuote di ideologia ma piene di buon senso e sane semplificazioni: ce ne sono, se ne trovano. Questo aiuterebbe molto.

Certo occorre buon senso, pazienza e tanto onesto lavoro per migliorare le cose, ma soprattutto occorre mettersi in gioco in prima persona, fare qualcosa subito, perché puntare il dito non produce molto. Progetto Phenice ® intende contribuire ed indicare una visione, una via di uscita, un modo ... ma prima bisogna conoscere, quanto meno conoscere l'accaduto ! 

dalla finanza etica alla finanza sincera:

il futuro migliore è quella parte di presente che cambiamo subito ®

I meccanismi del mercato sono elementari, facilmente comprensibili, ma vengono resi oscuri, imprevedibili o complicati per giustificare alcuni accrediti sul conto corrente di esperti, tecnici, banchieri e consulenti. Il mercato è lo stesso per tutti, per lui non fa differenza giovani, anziani, benestanti, piccoli risparmiatori, ricchi sfondati o poveretti ... il mercato funziona sempre, per tutti. Lui distribuisce la medesima quota di rendimento, chiunque lo segua.

Ed il miracolo è che non ci sono trucchi !

 

MENU' STORIA: ORIGINE - CDO/CDS - CONTROMISURE - BANCHE E RETI

 

 

CONTATORE VISITE

00165454

ON LINE

Abbiamo 13 visitatori e nessun utente online

Copyright © 2016. All Rights Reserved.